Molto spesso effettuiamo, per potenziali clienti, analisi e valutazioni riguardanti la realizzazione di piattaforme e-commerce.

In 12 anni di attività nell’ambito delle vendite online ho realizzato decine di piattaforme e affrontato analisi più o meno complesse per piccole e grandi aziende, maturando idee ben precise su cosa nel 2018 serva effettivamente a realizzare uno strumento di vendita davvero performante e che possa generare un consistente ritorno sull’investimento.

Quindi conviene o no realizzare un e-commerce?

Si, a patto di vendere prodotti e servizi con “sufficiente margine di guadagno”.

Con Margine di Guadagno intendo la semplice differenza tra il prezzo di vendita al pubblico ed il costo (di fornitura o di produzione) di un prodotto o di un servizio.

Capisco che una risposta del genere possa sembrare riduttiva o dozzinale e, ovviamente, i parametri di cui tener conto prima di aprire un e-commerce sono molteplici e tutti di grande importanza, tuttavia il margine di guadagno sui prodotti o sui servizi che vengono offerti rappresenta l’unica variabile realmente vincolante: è infatti da questa cifra che dipende la disponibilità di importanti strumenti di marketing quali il Pay Per Click, la Realizzazione di Contenuti, il Link Building, il Packaging, gli Influencer, i Gadgets e molto altro.

Per dimostrare questo semplice concetto e fornire numeri concreti, affrontando al meglio tutti gli argomenti annessi, pubblicherò sul blog di Studio Citeroni 4 articoli in ognuno dei quali verrà presentato in forma “anonima” un caso di studio reale, ovvero di un cliente che ha richiesto uno studio di fattibilità prima di realizzare un e-commerce.
Vi premetto che solo 2 di questi 4 progetti sono stati poi effettivamente realizzati, infatti a seguito dell’analisi preliminare abbiamo sconsigliato noi stessi, in 2 casi, la realizzazione dell’e-commerce, questo perchè difficilmente avrebbero generato un ritorno sull’investimento.

Per noi realizzare un’e-commerce non significa semplicemente fare un sito web e riempirlo con i prodotti dei clienti.
Realizzare una qualunque piattaforma per la vendita on-line, presume sempre la pianificazione di una strategia di web marketing. Tale strategia deve permettere all’e-commerce, in primo luogo di essere raggiunto dal maggior numero possibile di potenziali clienti, poi di facilitarli il più possibile nell’acquisto ed infine di fidelizzarli per mezzo di accorgimenti che vanno dalla cura del customer care alla realizzazione di promozioni mirate.

Il primo progetto di cui parleremo nel prossimo articolo sarà incentrato sulla vendita on-line di cellulari di fascia economica.

Buon lavoro e alla prossima settimana con il primo caso di studio!