Strategia Facebook Marketing

Prima di lanciarsi a capofitto in campagne pubblicitarie su Facebook, è d’obbligo definire un buon piano di Social Media Marketing. Vediamo subito cosa considerare e come creare una strategia per Facebook innovativa, efficace e funzionale.

Ogni piano è composto da 4 fasi principali. Scopriamole insieme.

1 – Intercettazione

Il primo passo di ogni strategia di Social Media Marketing è definire il target di riferimento, cioè conoscere il potenziale cliente ed avere tutte le informazioni possibili per creare un profilo tipo. Questo primo approccio permette di inserire nel mercato i propri prodotti o servizi rivolgendosi ad un pubblico profilato, cioè un gruppo di persone accomunate da caratteristiche ed interessi simili.

Facebook, in questi casi, ci fornisce un aiuto in più attraverso il lookalike: ricerca nuovi utenti all’interno della propria rete, realmente interessati al business in questione, aventi le stesse caratteristiche e gli stessi interessi del nostro primo pubblico di riferimento.

La definizione del target è il punto più delicato della strategia: è molto facile commettere degli errori in questa fase.

Quali sono i rischi di un target errato?

In questo caso, diventa reale la possibilità di perdere il budget economico a disposizione, la possibilità di non convertire e, soprattutto, la possibilità di incorrere in cattiva pubblicità.

2 – Connessione

Nella fase di connessione dobbiamo riuscire ad “acchiappare” il target giusto. Bisogna convincere il nostro gruppo di riferimento ad agire e compiere un’azione, a connettersi ed essere attivo all’interno della nostra rete Facebook.

Come? 

Stimolare gli utenti e creare engagement è una delle fasi più importanti di questa strategia: bisogna impegnarsi per creare contenuti di valore, favorire la risposta da parte degli utenti e applicare un’ottima customer care.

Di seguito, alcuni consigli per la scelta dei contenuti Facebook più efficaci:

  • quiz: il cervello umano è predisposto alla risoluzione di indovinelli di cui conosce la risposta. Sfruttali!
  • call to action: unire un verbo d’azione ad un avverbio temporale agevola molto l’engagement. Usare “Clicca subito per…”, “Scopri ora tutte le novità…” è sicuramente un modo per incrementare l’azione da parte degli utenti. Non abusarne!
  • curiosità: stimola sempre la curiosità dei tuoi utenti. Ma attento a non esagerare… Evita le maniere “acchiappa likes”! Il nuovo algoritmo di Facebook 2018 azzera la visibilità delle fake news e di tutti i contenuti ritenuti truffaldini. Attenzione!
  • offerte: hanno un’altissima percentuale di conversione. “Ricevi ora…”, “Compra 2 paghi 1!”, “Solo per oggi…”. Da usare, ma sempre con moderazione!
  • regali: “Lascia la tua e-mail, ricevi un’ora di consulenza gratuita…”. Offrire le proprie competenze a titolo gratuito in determinate situazioni è sicuramente un modo efficace per trasmettere fiducia e professionalità.
  • articoli del blog: sfrutta Facebook per condividere i nuovi articoli del tuo blog aziendale ed aumenta click e visite sul tuo sito web.

Quindi, basta utilizzare questi contenuti?

No! Una buona comunicazione su Facebook deve essere sempre accompagnata da un’ottima customer care, cioè l’attenzione ai clienti ed ai potenziali tali. Inoltre, il contenuto sovrano di ogni strategia è sempre l’autenticità del momento, il saper catturare gli istanti della giornata e condividerli con la propria community. 😉

3 – Conversione

Una conversione è l’azione che un libero professionista, un’attività commerciale, o un’azienda desidera far compiere all’utente che visita la proprio “spazio online”.

In poche parole, è raggiungere l’obiettivo che hai prefissato in fase di definizione della tua strategia di marketing. Può consistere in un click al tuo sito web, in una richiesta di informazioni, nell’iscrizione ad un servizio o un acquisto. È molto importante che la conversione lasci traccia di dati misurabili, per verificarne l’andamento.

Decidere il tipo di conversione che vuoi far raggiungere ai tuoi utenti è un passo decisivo: una volta definito il target, stimolato l’engagement e raggiunto la connessione con i followers, è d’obbligo definire ciò che vuoi ottenere dal tuo pubblico. Un acquisto sul tuo sito? E-mail da sfruttare per campagne DEM (Direct E-mail Marketing)? Il download del tuo mini eBook in PDF?

Ogni piano di marketing deve essere fondato su obiettivi ben precisi: stabilirli segna indiscutibilmente la direzione che prenderà l’intera strategia.

Qual è l’obiettivo-conversione della tua strategia?

4 – Fidelizzazione

L’ultimo passo è la fidelizzazione del cliente.

Molto spesso associo a questo termine la parola “costanza”. Ogni attività online va coltivata giorno dopo giorno, senza stancarsi e senza mollare mai: il rischio di perdere tutta la community creata attraverso gli sforzi e i sacrifici compiuti è molto alto.

Occorre educare ed educarsi al social media management: una vera e propria disciplina, da portare avanti con impegno e determinazione. Solo così potrai raggiungere i tuoi obiettivi.

Bene, non ti resta che creare la tua pagina aziendale su Facebook ed iniziare a promuovere la tua attività!