Pagina Aziendale Facebook

Che avere una pagina aziendale Facebook sia di fondamentale importanza è un dato di fatto. Di qualsiasi business (o quasi) si tratti, essere presenti all’interno della più grande rete sociale al mondo è ormai pressoché obbligatorio.

Non tutti, però, hanno avuto occasione di accedere in prima persona a questo “mondo virtuale”: tantissime aziende ancora stentano a riconoscere la grande opportunità che è Facebook, perchè scettiche o convinte sia solo un grande spreco di tempo. Alcune utilizzano un profilo personale per promuoversi, violando addirittura le normative di Facebook; tuttavia, per questo inconveniente, c’è una pronta e facile soluzione. Altre attività tentano il salto nel digitale, ma falliscono, perché, nella maggior parte dei casi, non hanno un target di riferimento e sono senza obiettivi, senza strategia e, diciamolo, anche senza budget.

Ma…

Partiamo dalla domanda più importante: che cos’è Facebook?

Facebook è un mezzo di comunicazione, una piattaforma ludica, un forum di condivisone, su cui postare contenuti, immagini, fotografie, video, musica…

Siamo proprio sicuri?

Facebook, molto prima di tutto il resto, è una piattaforma pubblicitaria.

Oggi come oggi, è uno dei mezzi pubblicitari più performanti al mondo.

Ogni giorno, mette a disposizione miliardi di dati, che aziende e professionisti possono utilizzare per veicolare al giusto target di riferimento il proprio messaggio promozionale.

Ecco qualche statistica:Statistiche Facebook

In Italia, ogni giorno, più di 23 milioni di persone sono attive sul social network da dispositivo mobile.

Cosa significa tutto questo?

Non essere attivi su Facebook significa non essere presenti all’interno di un mercato enorme e in continua espansione. Significa non partecipare alle scelte degli utenti, scelte che si trasformano in conversioni e vendite. Significa non essere protagonisti del grande mutamento sociale in atto.

Essere attivi (vedremo come nei prossimi articoli) su Facebook garantisce visibilità e trasmette fiducia e professionalità; inoltre, è un ottimo canale per curare la propria immagine. È uno strumento dinamico, in cui mostrare prodotti e servizi e offrire consulenze. Se usato in maniera corretta, può trasformarsi in una fonte inesauribile di ricchezza.

Nonostante ciò, perché molte aziende stentano a credere in Facebook?

Facebook:

  1. è una perdita di tempo;
  2. è un gioco per ragazzini;
  3. non è professionale;

Queste sono le risposte che mi sento dare più spesso da aziende e professionisti. In realtà, Facebook:

  1. è una perdita di tempo, se non è sfruttato e curato a dovere;
  2. è un gioco, se viene utilizzato come un semplice passatempo;
  3. non è professionale, se utilizzo la pagina aziendale Facebook per condividere contenuti non inerenti la mia attività;

Basta creare una pagina aziendale Facebook per sentirsi parte del social network?

Assolutamente no.

Prima di buttarti a capofitto nel social network più diffuso al mondo, devi sapere che non sarà un lavoro semplice: dovrai elaborare una strategia di marketing, impegnarti a fondo, giorno dopo giorno, per creare contenuti di valore e di qualità e per gestire i clienti e i potenziali tali, anche quando ricevi delle lamentele o delle recensioni negative, senza mollare mai.

Ho già una pagina Facebook ben gestita, cosa mi manca?

Ricorda: Facebook non è

  1. un punto di arrivo
  2. gratis

Facebook è una piattaforma pubblicitaria: in quanto tale, non può e non deve essere il punto di arrivo della tua strategia di web marketing, bensì deve essere sfruttato come un canale, attraverso il quale ottenere conversioni, come acquisti, lead (contatti), visite al sito web…

Non solo… Facebook for Business non è un canale gratuito: sfruttare a pieno questo strumento, significa anche stabilire un budget economico ed investirlo sulla piattaforma. Non parlo di migliaia di euro al mese: dipende dalle dimensioni dell’azienda di cui si tratta e dei suoi obiettivi, ma, per cominciare, sono sufficienti piccole quantità di denaro.

Sapevi che Facebook mostra i post della tua pagina soltanto al 3% (percentuale in ribasso visto il nuovo algoritmo di Facebook 2018) dei tuoi followers?

Se vuoi farti trovare dal tuo target e dai tuoi potenziali clienti, inizia subito a pensare a Facebook da un nuovo punto di vista: come tutti, è un canale pubblicitario a pagamento, uno strumento unico con cui promuoverti, promuovere la tua attività e raggiungere gli obiettivi del tuo business.

Io parlo del mio business sul mio profilo personale! Ricevo tanti “mi piace” ed è gratis!

Altro grande errore!

Il tuo profilo personale è uno spazio privato, su cui condividere contenuti con i tuoi amici e conoscenti. Facebook ha creato i profili per permettere agli utenti di socializzare, comunicare ed intrattenersi.

La pagina aziendale, invece, è uno spazio business, con cui promuovere la tua azienda o attività e raggiungere i tuoi obiettivi-conversioni.

Ci sono dei rischi?

Eccome!

Fare business con un account personale viola la dichiarazione dei diritti di responsabilità di Facebook. Continuando ad utilizzare il tuo profilo per rappresentare la tua attività, rischi di perdere per sempre l’accesso all’account e al suo contenuto. Facebook potrebbe decidere di chiudere il tuo profilo da un momento all’altro, facendoti perdere contatti e pubblicazioni in un colpo solo.

Perciò, prendi in considerazione lo strumento di Facebook, che permette di trasformare il tuo profilo personale in una pagina aziendale. Altrimenti, crea subito la tua pagina aziendale!

Una pagina aziendale Facebook:

  • è legale per promuovere il tuo business
  • non ha limiti di followers (il profilo si ferma a 5000 contatti)
  • permette di promuovere i prodotti e le attività attraverso campagne pubblicitarie
  • è dotata di tutti gli strumenti di analisi (insights) per monitorare la tua attività

Non avrai nulla da temere, ma tutto da guadagnare!